Menu

roberto-mignanegoNato nel 1965 a Monza.

Attirato dalla fotografia da quando riesce a rubare la Voitglander a suo padre per i primi scatti estivi.
A 17 anni vince un concorso fotografico per giovani talenti indetto dalla Regione Lombardia.

Nel periodo universitario inizia a scattare con una Nikon FM e si organizza per stampare in proprio
bianco e nero con risultati che gli valgono i primi lavori su commissione.

Passato al digitale, non ha cambiato il suo approccio allo scatto, che tende all’immediatezza della composizione, retaggio del suo scattare istantanee.

L’essere umano in ogni suo aspetto resta il suo principale soggetto. Il suo ideale infatti è di cogliere i diversi momenti del vivere, le passioni e le emozioni legate all’attimo congelato. A suo parere lo scatto deve riportare alla luce tutta la tensione
che concorre a creare l’attimo.

“Farai le figure in tale atto, il quale sia sufficiente a dimostrare quello che la figura ha nell’animo; altrimenti la tua arte non sarà laudabile.”

(Leonardo Da Vinci)

Partecipando per gioco con una foto scattata con una compattina digitale, nel 2006 si piazza terzo ad un concorso mondiale per una pubblicità della Mazda.

Nel 2008 un suo scatto viene premiato da Berengo Gardin e viene esposto allo Spazio Forma di Milano.

Nel 2010 si diploma in Tecnica Fotografica Avanzata presso Forma – Milano.

Attualmente lavora come freelance e collabora con diverse agenzie di Milano.

Dal 2012 è inoltre fotografo ufficiale della Nazionale Calcio TV.

 

Portfolio

“Baci rubati”, last year personal exhibit

La premiazione allo Spazio Forma

“Gli invisibili” reportage on Witness Journal

“Frisbee Giallo”, a project with Lui Tasini on Fotoup

 www.robertomignanego.com

Cerca